Ricerca

Visite al sito

ViM Traductor...

Corsi...

CORSO RIPROPOSTO, IN ARRIVO IL NUOVO VOLANTINO

Il nuovo corso avrà inizio a fine ottobre e avrà lo stesso numero di lezioni e titoli di argomenti, ma le lezioni saranno di 2 ore! Per ogni info sul corso, contattare il recapito nel volantino.

Da gennaio 2018, ci sarà il CORSO DI STORIA MEDIEVALE A CONFRONTO CON LA SOCIETÀ' MODERNA di 7 lezioni.



Le Vesti del Perdono

Le Vesti del Perdono
Il progetto della ricostruzione dei costumi della miniatura di Donizone, dedicata al Perdono di Canossa

Costume storico

Questionario

Questionario
Questionario sulla rievocazione storica ed il costume.

Viandanti del blog...

Vivere il Medioevo 2014. Powered by Blogger.

Laboratori creativi


InstaViM

La nuova pagina Instagram



I più letti...

Gessetti sui tessuti per tracciare orli e tagli, attenzione!

Bisogna fare molta attenzione quando usiamo i gessetti da sarto, nel tracciare orli e tagli perchè spesso sono gessetti del cavolo e tendono a macchiare irrimediabilmente il tessuto, specie modo tessuti come pellicce sintetiche e similpelle di colore chiaro, velluti e ciniglie e spugna e tessuti di lana con trama simile alla maglia lavorata a mano, perchè la polvere del gesso tende ad entrare nella fine trama del tessuto ed essere letteralmente assorbita come se avessimo usato un pennarello indelebile. Attenzione ai gessetti di poco conto come quelli dei negozi cinesi perchè non sono gessi o pastelli di puro gesso (dal punto di vista chimico) ma sono pastelli cerati e difficilmente vengono via.

Cosa usare?

Per alcuni tessuti, specie di colore chiaro o tonalità chiara consiglio l’uso di saponette artigianali, sottili o scaglie di sapone. Il sapone non macchia e viene lavato via. In genere anche i saponi colorati lasciano una traccia bianca e non dovrebbero macchiare, perché verrebbero lavati via al primo lavaggio, tuttavia, visto che il segno, per tagliare, deve essere ben visibile, nei tessuti più chiari, vicini al bianco consiglio saponette di colore molto chiaro, con un minimo di contrasto. Fate una prova semmai prima su un angolino che siete sicuri farà parte degli scarti del tessuto e fate un bel segno di circa 5 cm, un po’ pesante (facendo un po’ di pressione) e poi tentate di lavare con normale sapone di glicerina. In caso rimassero macchie anche con saponi vegetali e artigianali, chiedete nelle concessionarie di macchine da cucire o mercerie fornite le matite apposta da sarti che sono bicolor e non danno problemi in genere.

Come lavare via il pastello di gesso?

Per lavare via questo genere di macchie è bene usare prodotti pretrattanti (io uso il W5 che è ottimo), lo trovate solo presso Lidl ma funziona eccezionalmente e non rovina il tessuto. Non sfregate il tessuto, quale esso sia con spazzole o spugne perchè il pelo si rovina e potete anche rovinare la fibra. Mettete il capo in ammollo in acqua fredda o tiepida (max 30°C, se è velluto di seta o cotone, controllate che non perda colore!) e sulla parte dove vi è la macchia o segno di gesso, applicate il pretrattante spalmando delicatamente con le mani. Non usate alcool denaturato nè altri prodotti chimici di vostra iniziativa o invenzione perché “mangiano” letteralmente la stoffa, anche se per il gesso liquido alcuni consigliano l’uso di alcool denaturato rosa e soda. Io lo sconsiglio. Piuttosto usate un lembo del tessuto sull’altro per sfregare senza rovinare e tornate a dare l’appretto. Lasciate ammollo per circa 6 ore, sciacquate con acqua fresca e fate una centrifuga con lavatrice a numero di giri minimo.

0 commentarium:

Posta un commento

Gentile Viandante, il tuo commento sarà pubblicato non appena approvato dall'Amministratore entro 24h. Si raccomanda di non usare questo spazio per fare commenti o domande su argomenti che non centrano con quanto scritto nel post che ti accingi a commentare. Se hai delle richieste specifiche clicca qui: Scrivici. Non si risponde tramite questo servizio poiché non sempre vi è la certezza che l'utente riceva o legga la risposta. Puoi usare questo spazio anche per esprimere apprezzamenti, nel rispetto delle norme della buona educazione e del regolamento del sito.

Gli utenti che utilizzeranno questo spazio per scrivere insulti a noi o altri utenti del blog, bestemmie o inviare link con virus o materiale illegale, saranno segnalati alla Polizia Postale.