Ricerca

Visite al sito

ViM Traductor...

Laboratori

Tintura naturale di fibre tessili a cura del gruppo di Rievocazione Antumniates di Reggio Emilia

Totentanz 2019!



Sito Ufficiale:
http://www.totentanztournament.com/

A cura della Compagnia de Le Due Maestà di Reggio Emilia
https://compagniaduemaesta.wordpress.com/

Corsi...

CORSO RIPROPOSTO, IN ARRIVO IL NUOVO VOLANTINO

A.S. 2018-2019

Le Vesti del Perdono

Le Vesti del Perdono
Il progetto della ricostruzione dei costumi della miniatura di Donizone, dedicata al Perdono di Canossa

Costume storico

Viandanti del blog...

Vivere il Medioevo 2014. Powered by Blogger.

Laboratori creativi


I più letti...

InstaViM

La nuova pagina Instagram



Costumi per le bambole - Personaggi letterari. La Belle Dame de Saint Merci

image

L’abito qui proposto è ispirato al quadro che vedete qui sopra che a sua volta si ispira ad una ballata medievale del XV secolo, a cui si ispirò perfino il poeta John Keats, insomma, mi ci sono ispirata anche io! Spero che di riuscire anche io ad ispirare mamme e sorelle che vogliono regalare un abitino così alle bambole delle loro figlie e sorelle.


La ballata narra dell'incontro tra un cavaliere senza nome trovatosi in un paesaggio sterile e desolato, ed una misteriosa donna "dagli occhi selvaggi" che dichiara di essere "figlia di una fata"; il cavaliere la fa salire sul proprio cavallo e lei lo conduce alla "Grotta degli elfi", dove "versa lacrime e sospira di profondo dolore". Addormentatosi, il cavaliere ha la visione di principi e re dalla pelle bianchissima, i quali gli gridano che "La bella dama senza pietà" li ha assoggettati, rendendoli suoi schiavi. Al risveglio, si ritrova sullo stesso, gelido pendio dove continua ad aspettare. In alcune versioni la storia narra che egli sia rimasto lì finendo per impazzire e poi sarebbe morto di freddo, lo avrebbero trovato alcuni contadini che avrebbero riconosciuto in lui la vittima di una creatura del Piccolo Popolo o Popolo Fatato. La storia originale è del Medioevo, ma i romantici che sentirono malinconia del periodo vollero ricordare questa storia, anche perché è una storia che si avvicina all’arcano e lontano mondo della antica religione celtica, legato a sua volta da un doppio filo al mito di Avalon e delle creature eteree.


Download


IstruzioniCartamodello

0 commentarium:

Posta un commento

Gentile Viandante, il tuo commento sarà pubblicato non appena approvato dall'Amministratore entro 24h. Si raccomanda di non usare questo spazio per fare commenti o domande su argomenti che non centrano con quanto scritto nel post che ti accingi a commentare. Se hai delle richieste specifiche clicca qui: Scrivici. Non si risponde tramite questo servizio poiché non sempre vi è la certezza che l'utente riceva o legga la risposta. Puoi usare questo spazio anche per esprimere apprezzamenti, nel rispetto delle norme della buona educazione e del regolamento del sito.

Gli utenti che utilizzeranno questo spazio per scrivere insulti a noi o altri utenti del blog, bestemmie o inviare link con virus o materiale illegale, saranno segnalati alla Polizia Postale.