Ricerca

Visite al sito

Corsi...

CORSO TERMINATO

Le Vesti del Perdono

Le Vesti del Perdono
Il progetto della ricostruzione dei costumi della miniatura di Donizone, dedicata al Perdono di Canossa

Costume storico

Questionario

Questionario
Questionario sulla rievocazione storica ed il costume.
Vivere il Medioevo 2014. Powered by Blogger.

Viandanti del blog

Laboratori creativi


Costumi per le bambole - Personaggi letterari. La Belle Dame de Saint Merci

image
L’abito qui proposto è ispirato al quadro che vedete qui sopra che a sua volta si ispira ad una ballata medievale del XV secolo, a cui si ispirò perfino il poeta John Keats, insomma, mi ci sono ispirata anche io! Spero che di riuscire anche io ad ispirare mamme e sorelle che vogliono regalare un abitino così alle bambole delle loro figlie e sorelle.
La ballata narra dell'incontro tra un cavaliere senza nome trovatosi in un paesaggio sterile e desolato, ed una misteriosa donna "dagli occhi selvaggi" che dichiara di essere "figlia di una fata"; il cavaliere la fa salire sul proprio cavallo e lei lo conduce alla "Grotta degli elfi", dove "versa lacrime e sospira di profondo dolore". Addormentatosi, il cavaliere ha la visione di principi e re dalla pelle bianchissima, i quali gli gridano che "La bella dama senza pietà" li ha assoggettati, rendendoli suoi schiavi. Al risveglio, si ritrova sullo stesso, gelido pendio dove continua ad aspettare. In alcune versioni la storia narra che egli sia rimasto lì finendo per impazzire e poi sarebbe morto di freddo, lo avrebbero trovato alcuni contadini che avrebbero riconosciuto in lui la vittima di una creatura del Piccolo Popolo o Popolo Fatato. La storia originale è del Medioevo, ma i romantici che sentirono malinconia del periodo vollero ricordare questa storia, anche perché è una storia che si avvicina all’arcano e lontano mondo della antica religione celtica, legato a sua volta da un doppio filo al mito di Avalon e delle creature eteree.

Premessa

Prima di usare la stoffa, lavatela per vedere se perde colore, la mia non lo ha fatto, ma alcuni tessuti sintetici lo fanno.

Occorrente

Per l’abito

  • 1 m di tessuto di cotone rosso carminio o fucsia acceso o crepe (o del colore che preferite). No ai tessuti plissé[1].
  • Filo in tinta di cotone o poliestere
  • Filo dorato lurex da uncinetto
  • Un ago da ricamo

Per le decorazioni

Per la coroncina

Fiori tipo bomboniera, roselline rosa. Se non ne avete in casa, potete provare a guardare o nei negozi da 99 cent se trovate dei mini mazzolini di fiori finti, da Happyone oppure, se contate di usarne per diversi lavoretti potete dare anche un’occhiata in questo sito: Applicazioni floreali, Raffaele Vitolo Mercerie.

Il cartamodello

Stampare l’immagine in formato A4 direttamente dal menu di stampa di Windows come spiegato in questo articolo. Costumi del Medioevo - I cartamodelli, spiegazioni per il ridimensionamento a pc. Per chi avesse il Mac e non il pc può comunque installare l’office nel proprio pc. Vedere qui: Office per Mac.
  • Tenere 1 cm di margine cucitura per i lembi che vanno attaccati tra loro
  • Tenere 1 cm di margine per l’orlo della gonna, l’orlo potete anche farlo semplice ma usate un punto nella macchina lungo 2 per meglio trattenere la trama
  • Margine di 0,5-1 cm, 1 sola volta per il dietro degli abiti per l’allacciatura
  • Ricalcate tutte le parti del cartamodello, scrivendovi sopra il numero e il nome del pezzo e sui lati laddove è scritto il lato che non va tagliato, ma applicato alla piega del tessuto.
  • Ritagliate i pezzi e applicateli al tessuto, fermandoli con degli spilli dalla testa grossa. Il ritaglio fa effettuato secondo il seguente schema:
1 davanti superiore x2
2 davanti inferiore x2
3 manica superiore aperta x2
4 e 5 manica inferiore e polsino entrambi x2
6 dietro intero x2

Importante:

1. Prima di applicare la carta del cartamodello, stirate il tessuto e i pezzi piegati che vanno insieme a fare da sotto- e sopravveste come nel disegnino in figura. image

2. Prima di tagliare, ai pezzi 2 e 6 aggiungete 9 cm per lato + 0,5 cm per orlo per tessuti normali o 1-1,5 cm per tessuti plissé.

Procedimento

Il procedimento per la realizzazione di questo abitino è quello analogo ad un vestito da persone. Gli orli che solitamente andrebbero per primi. Consiglio di cucire a macchina per l’assemblaggio dei pezzi più grandi, mentre a mano consiglio la realizzazione della cucitura delle maniche all’abito che vanno internamente quella a buffo ed esternamente quella aperta, infilandole dall’abito al dritto, in questo modo è meno facile sbagliarsi. Si infila un dito nella manica girando la stoffa in modo tale da cucire il rovescio internamente. La realizzazione dell’orlo dorato avviene piegando una volta sola il tessuto e cucendo con punto sorfilo con il filo d’orato. La tecnica del sorfilo usata per la decorazione e l’attaccatura delle maniche è quella illustrata già altre volte:

image

Nel caso dell’orlo delle maniche il sorfilo va fatto in modo che il punto abbracci tutti e 5 i millimetri dell’altezza dell’orlo, i punti inoltre vanno fatto ad una distanza di circa 0,5 cm l’uno dall’altro, procedendo da destra verso sinistra. Quando cucite a macchina, usate come tensione del filo superiore 4 (standard) e come lunghezza del punto dritto 2-3 per meglio trattenere la trama, specie per la seta che però come detto all’inizio sconsiglio.

Corona

Per la realizzazione della corona, consiglio di intrecciare i fili di ferro delle roselline cercando di arrivare ad avere un cerchio delle stesse dimensioni della testa, ad altezza fronte, della bambola.

image

Download


IstruzioniCartamodello


Note

[1] Se state usando un tessuto di seta e non del cotone, tagliate sempre nel verso della larghezza/altezza, specie se fosse una seta plissé perché anche se lo avete bagnato prima e non dovrebbe fare niente, anche ai lavaggi successi tende ad accorciarsi. Se usate questo tessuto tenete non 0,5 cm per gli orli, ma 1,5 cm! I plissé crea un finto effetto elasticizzato, che di fatto però in lavatrice vi frega!

0 commentarium:

Posta un commento

Gentile Viandante, il tuo commento sarà pubblicato non appena approvato dall'Amministratore entro 24h. Si raccomanda di non usare questo spazio per fare commenti o domande su argomenti che non centrano con quanto scritto nel post che ti accingi a commentare. Se hai delle richieste specifiche clicca qui: Scrivici. Non si risponde tramite questo servizio poiché non sempre vi è la certezza che l'utente riceva o legga la risposta. Puoi usare questo spazio anche per esprimere apprezzamenti, nel rispetto delle norme della buona educazione e del regolamento del sito.

Gli utenti che utilizzeranno questo spazio per scrivere insulti a noi o altri utenti del blog, bestemmie o inviare link con virus o materiale illegale, saranno segnalati alla Polizia Postale.